11 luglio 2008

RAVIOLI D’ESTATE

Preparare la pasta fatta in casa non è un gioco da ragazzi, specialmente se come me non avete a disposizione la macchina tirapasta! In questo caso vi serve una buona dose di volontà e tanto olio di gomito, ma il risultato sarà una sfoglia porosa, soffice e ideale per realizzare della pasta ripiena che in questo caso ho farcito con un mix di ricotta e zafferano.

RAVIOLI DI RICOTTA E ZAFFERANO CON POMODORINI E OLIVE
(Ingredienti per 4 persone)

220 grammi di farina 00 + q.b.
2 uova (meglio se CAT A extra)
150 grammi di ricotta
1 bustina di zafferano in polvere
2 cucchiai di latte
15 pomodori ciliegini
3 cucchiai di olive
1 spicchio d’aglio
4 cucchiai di basilico tritato
olio extravergine di oliva q.b.
sale e pepe q.b.

Preparate la pasta: su una spianatoia distribuite la farina a fontana e mettetevi al centro le uova e 1 cucchiaio di latte. Iniziate a mescolare il tutto, poi con le mani lavorate il composto fino ad ottenere un panetto compatto; lasciatelo riposare per 30 minuti coperto da un canovaccio.

Procedete con la stesura della pasta: con il matterello infarinato (o con l’apposita macchina tirapasta) tirate la sfoglia finché non diventerà quasi trasparente, ricavatene 2 fogli della stessa dimensione e disponeteli sulla spianatoia anch’essa infarinata e procedete con la farcitura.

Realizzate il ripieno: in una scodellina mettete un cucchiaio di latte e scioglietevi lo zafferano , poi unite la ricotta e amalgamate il tutto. Se nel complesso il ripieno dovesse sembrarvi troppo liquido non preoccupatevi perché in cottura tenderà a solidificarsi ma mantenendo una consistenza soffice e spumosa.

Con un cucchiaino da tè disponete la ricotta allo zafferano sulla sfoglia precedentemente ottenuta a 2 centimetri di distanza, poi coprite con l’altro foglio di pasta e con le dita premete molto bene per sigillare i ravioli.

Con un tagliapasta o con un coltello affilato (io ho preferito quest’ultimo per dare un aspetto meno sofisticato al raviolo) realizzate i singoli pezzi; spolverizzateli con della farina e lasciateli riposare per qualche minuto coperti da un canovaccio.

In una pentola capace portate a ebollizione abbondante acqua salata e tuffatevi i ravioli: dovranno cuocere per circa 10/12 minuti in base alla grandezza e allo spessore della sfoglia.

In un tegame fate rosolare lo spicchio d’aglio tritato in 3 o 4 cucchiai di ottimo extravergine, poi unite i pomodorini che avrete precedentemente lavato e tagliato a cubetti; infine aggiungete anche le olive (ho scelto quelle verdi perché preferivo un sapore più delicato, ma vanno bene anche quelle nere) e fate cuocere per 5 minuti.

Quando i ravioli alla ricotta saranno pronti, scolateli con un mestolo forato e metteteli direttamente nel tegame con i pomodorini, spolverizzate con il basilico e regolate a piacimento di sale e di pepe. Saltate il tutto a fiamma spenta e servite.

17 commenti:

paolo e ana ha detto...

ciao Nadia, grazie per i complimenti, sempre presente! ma io divento mata quando vedo il tuo blog, hummmmm che fame!!!!
grande bacio
Ana

salsadisapa ha detto...

ottimi davvero, freschi e gustosi. brava!

paolo e ana ha detto...

abbiamo un invito per te!
baci
ana

Camomilla ha detto...

Quindi Nadia quando taglierò questi ravioli, il ripieno sarà giallo?? Sono meravigliosi, vorrei avere anch'io il tempo per realizzarli!
Buon fine settimana!

Alex e Mari ha detto...

Tanto di cappello per la sfoglia tirata a mano! Non ci riuscirei MAI!
Hanno un aspetto delicatissimo.
Buon WE, Alex

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

Che bontà, gustosamente estiva! Ti auguro un buonissimo fine settimana!

Cannelle ha detto...

Questa non me la lascio scappare di certo! Ecco, ho già preso nota!1000 grazie:-)))

lenny ha detto...

Un piatto magnifico: complimenti.
Ho trovato molto interessanti le preparazioni con le pesche.
Ciao

Giorgia ha detto...

io per fortuna ho la tirapasta, altrimenti non ci penserei nemmeno a fare la pasta in casa... l'ora di merenda è già passata da un pezzo e si avvicina quella di cena, tu mi tenti...

Dolcezza ha detto...

bellissimi ravioli, complimenti sembrano davvero gustosi!

Dolcetto ha detto...

Che brava sei stata a farli senza tirapasta! E il ripieno è ottimo!

le pupille gustative ha detto...

Buonissimi questi ravioli estivi Nadia. Vorrei tanto provarli, appena trovo un po' di tempo per la stesura della pasta saranno miei ;)BAci

VANESSA ha detto...

hai steso la pasta senza macchina? nemmeno quella con la manovella "della nonna"????? sei bravissima....e questi ravioli sono appetitosissimi....BRAVA DAVVERO!

NADIA ha detto...

@ paolo e ana: grazie ana, sei sempre molto gentile! :)

@ salsasisapa: grazie, anche tu sei sempre gentilissima!

@ camomilla: sì, l'interno è giallo, anzi quasi ocra e quando li apri a metà fanno un bell'effetto sorpresa! :)

@ alex e mari: di necessità virtù, almeno faccio un pò di allenamento muscolare! :)

@twostella: decisamente estiva, fresca e leggera: quello che ci vuole in questo periodo.

@ cannelle: fammi poi sapere se la replichi!

@ lenny: grazie, e a prposito di pesche hai visto la "scheda" di oggi? :)

@ giorgia: buon per te, ma conto di attrezzarmi presto anch'io, anche perchè questo genere di pasta mi piace molto ed è bello variare sempre con i ripieni! :)

@ dolcezza: gustosi e leggeri! :)

@ dolcetto: ho notato che così rimangono belli porosi e trattengono molto bene il sugo!

@ le pupille gustative: te li consiglio anche per una domenica in famiglia...

@ Vanessa: eh no, tutto a mano :(
Ma conto di attrezzarmi quanto prima perchè anche se il risultato è stato apprezzabilissimo ci vuole un dispendio di energie non indifferente...

FairySkull ha detto...

Che meraviglia queati ravioli !! Ciao lisa

Claud ha detto...

Mentre leggevo la procedura per fare i tortelli (pardon ravioli) mi è tornata in mente mia madre.... il cucchiaino, la sfoglia e tutto il resto: è una festa farli e anche mangiarli!
Sulla fatica hai ragione... lei non ci voleva mai attorno quando li faceva.... perché i nostri pocci la facevano lavorare il doppio!

Che voglia... di mangiarli! (lo zafferano nel ripieno non l'ho mai provato... lo proverò con il tofu!)

sandra ha detto...

faticosi, si, ma poi il risultato ci ripaga dello sforzo!
Per me ricetta perfetta!
buona settimana

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001