23 aprile 2008

ANTIPASTO RUSTICO DI PRIMAVERA

Dopo lunghe giornate grigie e piovose, il primo sole primaverile inizia a far capolino e porta con sé la voglia di gustare cibi di stagione che, come l’asparago, simboleggiano il risveglio della natura. Dato che le temperature sono ancora rigide ho preparato questi crostoni da servire caldi e da assaporare come antipasto in un pranzo informale o come portata all’interno di un brunch domenicale.


CROSTONI CALDI CON UOVA E ASPARAGI
(Ingredienti per 4 persone)

4 grosse fette di pane casereccio (tipo toscano)
8 asparagi verdi
3 uova intere
1 cucchiaio di panna da cucina (facoltativa ma consigliata)
1 spicchio d’aglio
olio extravergine di oliva q.b.
sale e pepe q.b.

Lavate e pulite gli asparagi e metteteli a cuocere in una pentola con abbondante acqua poco salata; nel frattempo sbucciate lo spicchio d’aglio e strofinatelo solo un paio di volte su ciascuna delle fette di pane (se lo strofinate troppo rilascerà un sapore molto incisivo che nel caso di un abbinamento con uova e asparagi potrebbe risultare eccessivamente forte).

Mettete le fette di pane ad abbrustolire su di una piastra o una bistecchiera molto calda per un paio di minuti, ricordandovi di controllare che non anneriscano.

Quando gli asparagi saranno pronti scolateli, lasciateli raffreddare per qualche istante e poi tagliateli a metà nel senso della lunghezza, conservando solo la parte più tenera (il resto del gambo non buttatelo perché lo potete riutilizzate in mille modi diversi, anche per un risottino dell’ultimo minuto).

A questo punto preparate le uova: sgusciatele e sbattete pochissimo in un piatto con l’aggiunta di sale e pepe e un cucchiaio di panna da cucina, poi mettetele a cuocere in un padellino antiaderente su fiamma dolcissima, in questo modo, grazie alla cottura lenta, rimarranno morbide e cremose (fatele cuocere per non più di 4/5 minuti).

Ora non vi resta che comporre i crostoni: su ogni fetta di pane mettete una cucchiaiata di uovo, 3 o 4 “fette” di asparago e cospargete il tutto con un filo di ottimo extravergine e una spolverata di pepe macinato fresco; servite immediatamente.

Nota: come avrete capito dalla foto non ho utilizzato il pane casereccio che in quel momento non avevo a disposizione, ma quello in cassetta; il risultato è stato ugualmente di successo, ma se avete a disposizione del buon pane rustico, i crostoni avranno anche un aspetto più invitante.

14 commenti:

Magnolia Wedding Planner ha detto...

Ma non sai quanto mi piacciono gli asparagi quindi un grande 10 con lode alla piatto che proponi!
Silvia

NADIA ha detto...

@Magnolia: son felice che questi crostoni siano di tuo gradimento..addirittura 10 e lode,wow!
E se poi ti stufi degli asparagi si possono fare anche con carciofi, funghi, cipollotti e via discorrendo!

Laura ha detto...

Ottimo direi...facile, veloce e di grande effetto! Brava come sempre!

VANESSA ha detto...

brava nadia che hai messo la nota ti stavo qusi per sgidare :-) belli i crostoni...io adoro tutto quello che si avvicina a bruschette o pane croccante....gli asparagi mangiati così interi non ho ancora provato magari tagliati a pezzetti e le punte che sono + tenere lasciate intere...devo dire che non li compro quasi mai gli asparagi per via del prezzo (li mangio solo io e il mio amoruccio li schifa un po') ...ma se mi capitano nel frigo farò proprio questa ricettina

NADIA ha detto...

@Laura:sì, si, è proprio veloce da realizzare e se hai ospiti dell'ultim'ora te la cavi anche con quello che hai in casa (magari formaggi o una semplice grattata di tartufo nero sulle uova!)
@vanessa: he,he, sapevo che non ti sfuggiva nulla; e se non hai gli asparagi puoi ripiegare anche con altri ingredienti (appunto: tartufo, formaggio, funghi, cipollotti ecc).

Camomilla ha detto...

Ciao Nadia, come promesso eccomi a curiosare nel tuo blog! E' molto bello ed ho apprezzato davvero tanto la sezione arte del ricevere... verrò a leggerla spesso perchè quando ho gente a casa ci tengo che sia tutto perfetto, non solo dal punto di vista delle preparazioni!
Un bacio grande!

NADIA ha detto...

@Camomilla: mi fa molto piacere che tu apprezzi la sezione dell'arte del ricevere; credo infatti che quando si hanno degli ospiti non siano sufficienti solo dei manicaretti cucinati ad arte ma anche un "contorno" di cordialità, atmosfera e buone maniere che possono fare la differenza tra una serata gradevole e un ricordo da portare con sè per sempre!

Nepitella ha detto...

Ciao Nadia, che buonissimo!!! Ho tanta fame, sono al lavoro piena di cose da fare ma non ho potuto fare a meno di lasciarti un post! Prendo virtualmente un crostone:D

Carla ha detto...

Ciao Nadia! Che antipastino! Niente male!
Un bacio Carla

grassoz ha detto...

Ciao Nadia, ricambio i complimenti per il blog: ben fatto e interessante. Brava! :-)
Ora vado a curiosare un po' tra gli articoli sul ricevere, visto che i miei ospiti in genere apprezzano il mio cibo, non altrettanto le mie 'buone' maniere ;-)

Ciauu

NADIA ha detto...

@Nepitella: serviti pure, le cucine sono sempre aperte! :)
@Carla:già, un antipastino rustico adatto per salutare gli ultimi grigiori invernali
@grassoz: mi fa molto piacere che ti piaccia, niente a che vedere con la raffinatezza del tuo, però la buona volontà non mi manca di certo. Spero che troverai spunti utili nella sezione dell' "arte del ricevere" per rendere ancora più speciali le tue cene luculliane.

NIGHTFAIRY ha detto...

Divini!n'idea carinissima e golosissima, adoro gli asparagi e con le uova sono strepitosi!

Mirtilla ha detto...

che delizioso ed originale antipasto,a tutto gusto ;D

NADIA ha detto...

@nightfairy e mirtilla: buoni, buoni, e di stagione ( e come dicevo a Magnolia all'inizio, se non avete a disposizione gli asparagi li potete fare in mille altri modi!

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001