22 maggio 2008

FRAGOLA: RED PASSION

Semplicemente perfetta sia nella forma che nel colore, la fragola è uno tra gli ingredienti principe di questo periodo: i banchi dei mercati si tingono di rosso brillante e i menù dei ristoranti abbondano di proposte golose che spaziano dall’antipasto al dolce creano magiche armonie di sapori grazie a questa meraviglia della natura.
Ma cosa sappiamo veramente sulla questa reginetta di primavera?

CENNI STORICI:
chi l’avrebbe mai detto che un frutto così prezioso e delicato, tipico dell’alimentazione mediterranea ha origini tanto lontane? In effetti, a parte le classiche fragoline di bosco che crescono spontaneamente anche nelle zone pede montuose italiane, la fragola che tutti conosciamo e apprezziamo arriva dal lontano Sud America; infatti, nel 1700, vennero importate in Francia alcune piantine di questo meraviglioso frutto. Da allora la fragola si è sviluppata e ha dato origine a tutte le varietà che oggi troviamo in commercio e che deliziano il nostro palato con il loro sapore dolciastro.

INFORMAZIONI TECNICHE:
in tutto il mondo ne esistono 20 varietà: dalla comune fragola di campo alle pregiate fragoline di bosco (quelle che si trovano in commercio sono coltivate...se volete quelle spontanee armatevi di cestino e stivali e fatevi un bel giretto nel bosco più vicino a casa...), questi meravigliosi frutti si sviluppano dall’inizio di marzo fino alla fine di settembre in base alla tipologia cui appartengono.
Coltivate in serra o all’aperto sono caratterizzate da foglie grandi, color verde smeraldo, e da fiorellini bianchi a 5 petali che, terminata la fioritura, lasciano spazio alla nascita del frutto.
Un consiglio per la coltivazione domestica: se non avete la possibilità di coltivare personalmente le fragole perché non avete a disposizione un orticello, non preoccupatevi: crescono benissimo anche in vaso (ad esempio io le ho messe in graziosi vasi pensili e in questo periodo arredano il terrazzo con bellissime foglie verdi e magnifici fiorellini color avorio)


PROPRIETA’ BENEFICHE, CONSERVAZIONE E UTILIZZO:
importante fonte di vitamina C, esse hanno anche una discreta percentuale di potassio; utili nelle diete ipocaloriche, favoriscono la diuresi e contrastano reumatismi e sciatiche.
E’ bene anche sottolineare che sono insuperabili come rimedio contro le scottature da sole: infatti l’infallibile rimedio della nonna suggerisce di schiacciarle, riducendole in purea e di applicare sulla parte interessata, ottenendo dopo un’oretta una sensazione di sollievo.
Acquistate fresche, le fragole si conservano meglio nella parte alte del frigorifero e preferibilmente in un cestino in vimini o in un sacchetto di carta lasciato aperto; in questo modo dureranno anche per 3/4 giorni.
Ed infine l’utilizzo: lavate sotto un getto di acqua corrente fredda ed eliminato il fogliame con un coltellino (non strappando con le mani) le fragole sono pronte al consumo. Con questo magnifico frutto potete realizzare menù completi che vanno dall’antipasto al dolce passando per risotti e insalate.
Una meraviglia della natura che va assaporata in stagione ma che ci accompagna anche durante l’ inverno grazie a confetture e sciroppi (magari fatti in casa!).

RICETTE CORRELATE:

* INSALATA DI FRAGOLE, POMODORI E SCALOGNI
* MINI CHEESECAKE ALLE FRAGOLE

12 commenti:

Ely ha detto...

Nadia bello questo post informativo, se ti interessa c'è questa iniziativa carina sulle fragole dagli un okkio, ciao cara!
http://www.francescav.com/2008/05/ricette-fragole/#more-1021

Nepitella ha detto...

ma che bello!!! quante cose nuove scopro con i tuoi post! pensa non sapevo che sono originarie del Sud America:D Ciao

Magnolia Wedding Planner ha detto...

Nadia tesoro! sei sempre la meglio ! Che belli i cenni storici e che interessante tutto :-D
Bravissima!
Silvia

Dolcetto ha detto...

Che bello conoscere qualche cosa in più su questo delizioso frutto!!!

Spilucchina ha detto...

Molto interessante questo post...e pure le ricette correlate!

Monique ha detto...

nadia ciao!la coinqui ha fatto i compiti, quando vuoi passare!

NADIA ha detto...

@ely: carina questa iniziativa, mi sa che ci faccio un pensierino.. gracias!
@nepitella: effettivamente, a ben guardarle, hanno un non so chè di caraibico!
@Magnolia + dolcetto + spilucchina: siete sempre molto carine e sono felice che i miei post "informativi" vi piacciano!
@Monique: arrivo subito!

sandra ha detto...

le fragole le adoro.. potessi le farei crescere in casa, con i cactus e le altre piante grasse!! :o)
Adoro le fragoleeeeeee!
scusa NAdia, mi son fatta prendere la mano!
Buon week end e a proposito di Miele, ne possiamo parlare se vuoi! :-P

salsadisapa ha detto...

informazioni utilissime e preziose, brava!

NADIA ha detto...

@Sandra: puoi provare a coltivare le frafole anche a casa tua..certo, non avrai quantità industriali ma 1 di quelle avrà il sapore di 100 concentrate. Ad esempio io le ho piantate in dei vasi pensili e per tutta l'estate mi regalano piccole gocce fragolose.
E a proposito di miele: parliamone! :)
@salsadisapa: muchas gracias... :)

twostella ha detto...

A trovarle, quelle di bosco sono le mie preferite ... son gemme preziosissime!!! Buon WE!

NADIA ha detto...

@twostella:hai ragione, sono piccole gemme di sapore! A trovarle, però, ci vuole molta pazienza, ma ne vale la pena.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001